Quell’arrogante del “Bomba”
Gen28

Quell’arrogante del “Bomba”

Di fronte a un’aula di “nominati Illegittimi”, a capo di un governo “farlocco”, esito finale del “golpe blanco” del Novembre 2011 supervisionato dall’allora Presidente Napolitano, ieri al Senato, “ il Bomba” fiorentino ha usato toni duceschi che non si erano mai uditi in tutta la storia della Repubblica dalla bocca di un capo del governo. Mancava solo l’attacco alla “aula sorda e grigia” , quella che, con il Duce, passò come “il...

Leggi Di Più
LPN-BANCHE/Mauro: Renzi inaffidabile, presto nuovo governo tecnico
Gen28

LPN-BANCHE/Mauro: Renzi inaffidabile, presto nuovo governo tecnico

“Se per coprire le pudenda della Venere capitolina sono bastati degli scatoloni, per coprire le vergogne di Banca Etruria hanno dovuto fare una riforma che ha snaturato le banche popolari.” lo ha detto in Aula il senatore Mario Mauro, presidente dei Popolari per l’Italia, nel corso della discussione sulla sfiducia. “Indipendentemente da come finisca il voto sulla sfiducia – ha continuato il senatore Mauro...

Leggi Di Più
Perchè votiamo NO al referendum costituzionale
Gen26

Perchè votiamo NO al referendum costituzionale

www.centro-destra.it – L’articolata riforma costituzionale che porta il nome del Ministro delle Riforme Boschi è un provvedimento che, secondo quanto previsto dal nostro sistema di democrazia parlamentare, avrebbe dovuto procedere dall’iniziativa parlamentare, e non dal Presidente del Consiglio dei ministri Renzi. Questo ha realizzatointerferenze da parte degli esponenti Pd al governo sulla libertà di scelta dei parlamentari in...

Leggi Di Più
DDL CIRINNA’/Mauro: esecutivo prepotente e monocolore. Ncd e Udc facciano cadere governo
Gen26

DDL CIRINNA’/Mauro: esecutivo prepotente e monocolore. Ncd e Udc facciano cadere governo

Il senatore Mario Mauro rivolge un appello “pressante” ai colleghi di Ncd e Udc a far cadere il governo, laddove non si trovasse un compromesso accettabile sui contenuti del disegno di legge Cirinnà. “L’appello nasce dalla decisione del Pd di sostenere comunque la versione attuale del testo di legge, senza offrire nessuna possibilità all’ascolto reciproco. La strategia del Pd conferma che siamo in...

Leggi Di Più
La condanna al renzismo e la scomparsa del centrodestra
Gen26

La condanna al renzismo e la scomparsa del centrodestra

Quel che rimane del centrodestra italiano è allo sbando: in mancanza di un leader riconosciuto e di una struttura partitica con un briciolo di tradizione che sappia contenere o disciplinare tutti si assiste ad un rapido processo di sgretolamento. Un processo che deve essere bloccato il prima possibile trovando una alternativa ed una strategia che sia credibile per l’elettore del centrodestra e che sia in grado di essere, magari...

Leggi Di Più