Intervista alla filosofa Nash-Marshall sul genocidio armeno
ago09

Intervista alla filosofa Nash-Marshall sul genocidio armeno

Intervista alla filosofa  Siobhan Nash-Marshall sul genocidio armeno oggi sul  Giornale....

Leggi Di Più
Mario Mauro: Le ambizioni ottomane della Turchia e la Nato
ago06

Mario Mauro: Le ambizioni ottomane della Turchia e la Nato

Leggi l’articolo su Formiche : http://formiche.net/2018/08/turchia-nato-ambizioni-mauro/

Leggi Di Più
Nicaragua a ferro e fuoco
lug23

Nicaragua a ferro e fuoco

Nicaragua a ferro e fuoco. Quanto sta succedendo in Nicaragua, soprattutto alla Chiesa del paese centroamericano, è inaccettabile. Da diversi mesi forze pacifiche stanno manifestando contro il Governo di Daniel Ortega. Le violenze perpetrate da governo e paramilitari nei confronti di opposizione e presbiteri hanno raggiunto un livello altissimo. Il 9 luglio il cardinale Brenes Solorzano, arcivescovo di Managua, è stato aggredito da...

Leggi Di Più
Mario Mauro/Il “successo” boomerang di Trump: riarmare la Germania
lug14

Mario Mauro/Il “successo” boomerang di Trump: riarmare la Germania

VERTICE NATO/ Il “successo” boomerang di Trump: riarmare la Germania A Bruxelles, al vertice sulla Nato, Trump si è rivelato un abile negoziatore. Ha strappato l’impegno degli alleati a finanziare la Nato. Ma non ha soppesato le conseguenze. Editoriale di Mario Mauro   http://www.ilsussidiario.net/News/Esteri/2018/7/12/VERTICE-NATO-Il-successo-boomerang-di-Trump-riarmare-la-Germania/830020/#.W0cQcVLlncI.twitter...

Leggi Di Più
Il “colpo” di Macron sulla Libia è «la Waterloo italiana».
lug31

Il “colpo” di Macron sulla Libia è «la Waterloo italiana».

Tempi.it – 26/07/2017 – Ieri il presidente francese Emmanuel Macron ha incontrato a Parigi i leader dei due principali schieramenti della guerra civile in Libia: Fayez al Serraj, primo ministro del governo libico riconosciuto dall’Onu, e il generale Khalifa Haftar, capo dell’Esercito nazionale libico che controlla la Libia orientale. L’obiettivo dell’incontro, dichiara l’Eliseo, era quello di favorire la ricerca di un...

Leggi Di Più
“Migranti in cambio dei conti. Suicidio firmato Renzi e Alfano”
lug08

“Migranti in cambio dei conti. Suicidio firmato Renzi e Alfano”

Il Giornale – «Durante il governo Letta non c’è stato un solo Consiglio dei ministri dedicato all’ipotesi di sottoscrivere con l’Europa un’intesa che ci garantisse maggiore flessibilità sui conti pubblici in cambio di un accoglienza unilaterale dei migranti. Chi ha incominciato a parlare in tono esplicito della necessità di coinvolgere in accordi formali l’Ue è stato Renzi. È stato il suo governo a...

Leggi Di Più