Menorello (Ppi) Veneto laboratorio? Servono grandi mobilitazione civica e discontinuità

0

 

PADOVA – L’affresco di Tosi non rimanga una suggestione. Si convochino subito gli stati generali di una alternativa civica-popolare in Veneto – Flavio Tosi ha ragione nel raccogliere gli strali di Matteo Salvini, pretendendo una rifondazione di ciò che è alternativo al socialismo di Renzi e proponendo il Veneto come laboratorio nazionale per questo.

La costituente civica – popolare ha messo assieme dal 26 settembre scorso molti esponenti, associazioni e realtà politiche venete che guardano agli ideali popolari ed è ripartita da una “scuola” per identificare contenuti precisi di difesa della vita, di aiuto alle imprese e alle famiglie, di svolta istituzionale che possano dare un senso alle prossime regionali (proponendo, ad as., la macroregione triveneta con il 132 Cost).

Il punto di svolta, infatti, non sono nuovi shakeraggi tattici, né la declinazione in lingua veneta di scontri di potere romani.

Il punto di svolta per rifondare un’alternativa al grave neocentralismo di Renzi (vedere, per tutti, la riforma costituzionale in atto che boicotta le regioni virtuose con la c.d. “clausola di supremazia” o lo “scippo” delle nostre banche popolari) sono la chiarezza sugli obiettivi e un metodo partecipativo.

Purtroppo né l’uno né l’altro fattore sono stati propri dell’NCD e dell’UDC in Veneto, che da anni non prendono posizioni nel merito (cfr il silenzio persino sulle decisioni simil-toscane sulla fecondazione eterologa) e compiono indisturbati slalom fra destra e sinistra solo in virtù delle maggiori chances di occupare poltrone (cfr le recenti provinciali).

In Veneto, poi, è un preciso dovere dare attendibili prove di voler definitivamente rompere con il sistema economico “Galan/PD”, che da troppi anni fa lavorare un numero ridicolo di imprese, costituendo, così, un freno inaccettabile alla crescita e all’occupazione.

Si convochino, dunque, gli STATI GENERALI di questo laboratorio veneto, per riconoscere obiettivi comuni con un metodo di partecipazione e apertura alla società veneta che resiste!

 

 

Domenico Menorello

Comitato promotore Costituente civico – popolare veneta

Coordinatore veneto Popolari per l’Italia

Autore: admin

Condividi Questo Post su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *