Riforme: Salatto, non appiattiamoci su Renzi come abbiamo fatto con Monti

ConlabandieradellEuropa-1

 

AGENPARL – “Non commettiamo con Renzi lo stesso errore fatto con Monti. Appiattirsi sul primo significa pagare lo stesso prezzo elettorale subito da chi si è adattato troppo nel recente passato alle scelte del Governo del Professore ritenuto, all’epoca, l’unica alternativa possibile per il Paese. Cadere in un atteggiamento del genere sarebbe di nuovo sciocco e dannoso per l’Italia”. Lo dichiara in una nota Potito Salatto, vicepresidente nazionale dei Popolari per l’Italia. “I risultati conseguiti dai partiti d’ispirazione popolare alle scorse elezioni europee – aggiunge Salatto – sono stati un segnale incontrovertibile e inconfutabile. Ora, Alfano, Cesa e Mauro hanno il dovere di assumere un ruolo incisivo sui temi della ripresa economica del Paese fuori dalle illusorie proposte che quotidianamente il premier lancia all’opinione pubblica cercando di blandirla per dimenticare i dati sempre più negativi che vengono pubblicati in materia di crescita, occupazione, tassazione, immigrazione. La costituzione in atto di un unico gruppo parlamentare è un grande passo in avanti verso il partito dei Popolari per superare le attuali articolate sigle, ma non è risolutivo se non accompagnato da proposte concrete avanzate al Governo e da realizzare il più presto possibile. Il tempo stringe, l’autunno è vicino, con tutte le incognite del caso non certo positive. Tirare a campare sulle chiacchiere non porta lontano”.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *