Quell’arrogante del “Bomba”

6a00d83451af4769e20147e1170fd8970bDi fronte a un’aula di “nominati Illegittimi”, a capo di un governo “farlocco”, esito finale del “golpe blanco” del Novembre 2011 supervisionato dall’allora Presidente Napolitano, ieri al Senato, “ il Bomba” fiorentino ha usato toni duceschi che non si erano mai uditi in tutta la storia della Repubblica dalla bocca di un capo del governo. Mancava solo l’attacco alla “aula sorda e grigia” , quella che, con il Duce, passò come “il discorso del bivacco”. Allora Mussolini poteva contare sulle sue squadracce nere e sul consenso progressivo nel Paese; oggi Renzi solo su quello del Parlamento degli “illegittimi” così connotati dalla sentenza della Consulta sul “ porcellum” di cui sono legittimi figli ed eredi. Spiace che alcuni naufraghi in cerca di una scialuppa di salvataggio finale si siano aggiunti ai mercenari di Verdini e degli ex popolari cavazzoniani al governo. Di fronte all’arroganza del ducetto toscano dimentico delle gravi responsabilità nell’affare bancario dell’Etruria serve una forte mobilitazione popolare. Prima tappa: le prossime elezioni amministrative e poi, l’adesione massiccia al Comitato per il NO al referendum con il quale, oltre a bocciare una riforma pasticciata e una legge super truffa come quella dell’Italicum,  cercheremo di mandare a casa una schiera di dilettanti allo sbaraglio che ci fanno vergognare in tutto il mondo. Avanti da “ Liberi e Forti” sicuri che alla fine: NO PASARAN!!

Ettore Bonalberti

Autore: admin

Condividi Questo Post su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *